Maturità 2021, scopriamo insieme quali saranno le date

    0
    Maturita 2018

    Quella di quest’anno è stata indubbiamente una maturità eccezionale, che difficilmente ricapiterà, ma che rimarrà inevitabilmente nei ricordi degli studenti, proprio per il suo essere diversa da tutte le altre. Attenzione, però, visto che non è detto che la maturità 2021 sia priva di incognite, ma tutto dipenderà chiaramente dalla situazione legata all’emergenza sanitaria da Coronavirus.

    Ci sono anche parecchi dubbi anche in riferimento ai tipi di prove che gli studenti dovranno affrontare nel corso del prossimo anno agli esami di stato del 2021. È chiaro che mancano ancora comunicazioni ufficiali da parte del Ministero dell’istruzione, ma ci sono sicuramente degli indizi da prendere in considerazione per capire una possibile data.

    Dopo aver iniziato a scoprire la didattica telematica, ecco che si sta cominciando a comprendere quale potrebbe essere il futuro nel 2021. Si farà finalmente ritorno alla normalità, oppure l’unica prova multidisciplinare e il maxi orale in presenza faranno di nuovo capolino nel futuro degli studenti all’ultimo anno delle superiori?

    Una risposta univoca manca per il momento, visto che ci sono diverse incognite che possono incidere sul risultato finale, a cominciare dall’emergenza epidemiologica. Ci sono alcune ipotesi sul campo, però, per quanto riguarda le date della maturità 2021. Ad esempio, la prima prova potrebbe essere svolta mercoledì 16 giugno 2021, mentre la seconda prova potrebbe essere fissata esattamente il giorno dopo, ovvero giovedì 17 giugno 2021.

    Spostando l’attenzione, invece, sul colloquio orale, ecco che si dovrebbe svolgere solo ed esclusivamente in seguito alla pubblicazione, anche materiale, dei quadri relativi alle prove scritte. Nella maggior parte dei casi, la commissione, nello sviluppo e nella realizzazione di calendari, così come di date relative al colloquio legato alla prova orale, dovrà inevitabilmente cominciare dall’estrazione della classe, così come della lettera dell’alfabeto che permetterà di capire quale sarà lo studente “fortunato” che affronterà per primo l’orale.

    Tutto è legato all’evoluzione dei contagi nel corso dei prossimi mesi, ma se la situazione lo dovesse consentire, ecco che gli studenti italiani che affronteranno l’ultimo anno delle superiori, potrebbero davvero affrontare la prima prova il 16 giugno. Ci saranno tre tipi di tracce in riferimento alla prima prova, qualora ci dovesse essere la riconferma rispetto a quanto avvenuto nell’ultimo biennio.

    Stesso discorso per quanto riguarda la seconda prova, che si potrebbe tenere il 17 giugno 2021. Anche in questo caso, potrebbe corrispondere ad una prova multidisciplinare. Seguendo la normativa attualmente in vigore, pure i commissari che si occupano della seconda prova potrebbero sfruttare delle griglie nazionali in riferimento alle valutazioni, per un’assegnazione più equa dei voti.

    Commenti

    commenti

    CONDIVIDI