Ultimo esame universitario, i consigli su come affrontarlo

0
voto basso esame università

Quando si parla di ultimo esame universitario, si fa riferimento spesso e volentieri ad uno dei problemi che portano tantissimi studenti in crisi. La discussione è sempre la stessa: lasciare per ultimo l’esame più complicato e tosto di tutto il corso, oppure farlo all’inizio, in maniera tale da non doverlo affrontare proprio alla fine?

Ebbene, sembra strano, ma sono in pochi gli studenti che fanno un simile ragionamento sul percorso da compiere in tal senso. Anche perché, spesso e volentieri, il pensiero è già indirizzato verso la realizzazione della tesi. Eppure, la cosa migliore da fare è quella di tenere lontano il panico e affrontare con la massima fermezza pure l’ultimo test del proprio percorso universitario.

Il primo consiglio utile da seguire è quello di non perdersi nulla circa la lezione. Superare l’ultimo esame prevede di valutare con la massima attenzione la preparazione di schemi e appunti, dal momento che il docente potrebbe voler avere una dimostrazione sia dal punto di vista della prova orale, così come di una prova scritta.

Un altro suggerimento molto utile è quello di capire quali siano gli esami da lasciare alla fine. In tal senso, chiaramente, dovreste essere molto bravi a programmare la vostra carriera universitaria, altrimenti rischiate di perdere tanto tempo. Una delle cose migliori da fare dovrebbe essere quella di levarsi gli esami più tosti il prima possibile, perché sono quelli che portano via più tempo con lo studio.

Tenere gli esami peggiori alla fine non è certamente una buona idea, dal momento che poi scatterà l’ansia proprio per via del fatto che, come ultimo esame universitario, vi dovreste trovare di fronte uno degli scogli peggiori dell’intero percorso universitario. Invece, con una adeguata programmazione, anche questo mix di preoccupazioni può essere utilmente evitato. Già a partire dal secondo anno, il consiglio migliore da seguire, si dovrebbe stendere uno schema dei vari esami da sostenere nelle diverse sessioni e cercate di rispettarlo sempre alla lettera.

Non si può considerare come una sorpresa, dal momento che tale esame deve essere sostenuto per forza. Quindi, dovrete essere bravi a programmare lo studio, a maggior ragione se si tratta di un esame particolarmente pesante e complicato. Nella maggior parte dei casi è proprio l’ansia che causa un vero e proprio blocco, in modo particolare a livello psicologico. Spesso e volentieri, anche se l’esame è difficile, è l’ansia in realtà ad essere il principale nemico: sconfiggetela e tornerete dall’esame vincitori!

Commenti

commenti

CONDIVIDI