Tracce Maturità 2017, ecco tutte le novità diffuse dal Miur

0
tracce maturità 2017

All’esame di Stato manca davvero pochissimo. E la novità principale è che il Miur ha già definito le tracce Maturità 2017. Quindi, gli studenti non vedono l’ora di sapere cosa capiterà loro per quanto riguarda la prima e la seconda prova. Pochissimo tempo fa il Ministero ha diffuso un video-annuncio con l’intento di calmare tutti quei ragazzi che già erano in preda all’ansia in vista della maturità.

Tracce Maturità 2017: non fatevi prendere dal panico!

L’invito del Ministero è quello di non farsi prendere dal panico. Infatti, ha evidenziato come le tracce siano sempre in linea con il percorso scolastico affrontato quest’anno e pare che siano altrettanto belle. L’approccio alla prima e seconda prova, quindi, deve avvenire senza alcun tipo di agitazione. È sufficiente informarsi, leggere e studiare tutto ciò che accade intorno a noi e le tracce potranno essere affrontate con grande successo.

Ecco le parole del selezionatore ufficiale del Miur

Secondo quanto riferito da Francesco Branca, il selezionatore ufficiale del Miur, ormai le tracce sono pronte. Queste ultime sono state create da parte di un team di esperti, tra cui anche diversi docenti. Oltre al video che è stato comunicato da parte del Miur, è stato diffuso il numero di maturandi. Si tratta di 505263 ragazzi che sono iscritti all’esame. Chiaramente, saranno poi gli scrutini a conservare tutti questi dati. Di tale numero, sono più di 448 mila i candidati interni.

Oltre 25 mila classi pronte per affrontare le tracce Maturità 2017

Le classi che sono comprese in questo importante esame sono oltre 25 mila. Il numero delle commissioni d’esame si attesta intorno a quota 12675. Ormai le tracce sono state scelte e i giochi sono fatti. Rimane solamente da studiare e prepararsi chiaramente al meglio per arrivare preparati come non mai all’esame di maturità. Un aspetto fondamentale è quello di evitare assolutamente di farsi prendere dall’ansia e dall’agitazione. Se si è riusciti a studiare secondo i piani previsti, se la preparazione è quella adeguata, non lasciate che l’ansia si impadronisca del vostro esame di maturità.

Prima di preoccuparsi per l’orale, informatevi per la prima prova

Chiaramente è l’esame orale quello che preoccupa di più alla maturità, ma sono in tanti a temere anche la prima e la seconda prova. E la tesina per la maturità? Indubbiamente anche quella fa un po’ paura, ma ci sono vari accorgimenti per affrontarla nel migliore dei modi. L’importante è avere delle idee e degli argomenti che siano molto originali. Evitate di copiare e sfruttate tutta la vostra intelligenza. In questo modo il lavoro verrà sicuramente premiato e risulterà senza dubbio anche molto originale e personale.

Commenti

commenti

CONDIVIDI