Tesi di laurea, a Torino c’è qualcuno che la vuole abolire!

0
tesi di laurea

La tesi di laurea è sempre stata un obiettivo e un sogno per tanti studenti, ma a volte le cose si sono un po’ complicate e il percorso di studi universitario è diventato un incubo. In realtà, però, i ricordi della tesi rimangono per sempre: il giorno in cui si festeggia dopo la discussione, insieme alla propria famiglia e agli amici più cari.

Tesi di laurea, novità dal 2019?

Sono tante le cose, però, che potrebbero essere diverse a partire dal 2019 al dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. La novità, infatti, è proprio di quelle che lasciano senza parole, visto che l’obiettivo è quello di eliminare sia le tesi che le discussioni di laurea, con i relativi successivi festeggiamenti.

Stop al lavoro finale dopo i tre anni?

Sembra proprio, infatti, che dal prossimo anno, in riferimento al solo percorso triennale con la laurea di primo livello, il lavoro finale potrebbe essere eliminato del tutto. Una proposta che ha preso corpo da una problematica piuttosto diffusa che riguarda la creazione delle commissioni per le discussioni delle tesi triennali.

Di chi è la colpa?

Piuttosto di frequente, i docenti non si metterebbero a disposizione per poter prendere parte alle sessioni. Ecco spiegato il motivo per cui la formazione delle commissioni è diventata un vero e proprio problema e di professori ce ne sono ben pochi. E sono sempre questi che vengono sobbarcati di veri e propri straordinari, per fare in modo di smaltire tutte le varie sedute.

Il Consiglio di dipartimento

All’interno del Consiglio di dipartimento che verrà indetto il prossimo 18 aprile, quindi, uno dei principali motivi di discussione sarà certamente quello se conservare o meno la tesi di laurea triennale. È necessario mettere in evidenza, però, come oltre a questa soluzione ne sono state paventate altre due che verranno ovviamente discusse.

Professori divisi

La tedi di laurea da cancellare, quindi, fa veramente spaccare in due anche il gruppo di professori. Da una parte ci sono, infatti, quelli sostengono come si potrebbe rimuovere la discussione mantenere la valutazione della tesi, senza alcun confronto diretto, andando a valutare solo ed esclusivamente il testo prodotto da parte dello studente.

E gli studenti?

Gli studenti, dal canto loro, respingono con forza questa ipotesi e non vogliono nemmeno a pensare all’abolizione della tesi triennale. Secondo loro, nonostante gli innegabili problemi di natura tecnica e burocratica, è in ogni caso una fase di formazione molto importante, che deve essere mantenuta.

Commenti

commenti

CONDIVIDI