Studio estivo, gli accorgimenti migliori per studiare in spiaggia

0
Aumentare concentrazione nello studio

Quando si parla di studio estivo, si fa riferimento sempre ad un’attività che non è mai particolarmente amata dagli studenti. Non si tratta chiaramente degli studenti che frequentano le superiori, dal momento che spesso a luglio e ad agosto si prendono buona parte del tempo per riposarsi e rilassarsi, ma il riferimento è più che altro verso gli studenti universitari.

Il motivo? Semplice, la sessione di esami di settembre è spesso molto importante per il proseguo della carriera universitaria, dal momento che consente di recuperare esami che sono rimasti indietro nel percorso, sia perché molto difficili e pesanti da affrontare per una mole di studio importante, sia perché l’interrogazione non è andato come si sperava.

In questi casi, ecco che lo studio estivo riveste un’importanza fondamentale, visto che dopo la fine della sessione di esami di luglio, arriva il mese di agosto. Un periodo in cui bisogna saper trovare il giusto compromesso tra riposarsi e ricaricare le batterie e, al contempo, studiare con costanza ed efficacia per arrivare il più preparati possibile agli esami che sono stati fissati a settembre, evitando le nottate di studio matte e disperate esattamente nei pochi giorni al termine del mese di agosto che precedono la sessione di settembre.

Commenti

commenti

CONDIVIDI