Sessione autunnale, tanti suggerimenti per tornare a studiare con efficacia

0
sessione invernale

Spesso e volentieri si tende ad affrontare la sessione autunnale in un modo non esattamente consono rispetto a quello che dovrebbe essere l’impegno richiesto in ambito universitario. E i motivi sono davvero numerosi, come ad esempio il fatto di dover tornare a rituffarsi sui libri dopo aver trascorso qualche giorno di meritata vacanza.

Quindi, proviamo a dare un’occhiata a come ritrovare gli stimoli giusti per cominciare a studiare in vista della sessione autunnale, che angoscia indubbiamente ogni studente universitario che si rispetti. Esistono una serie di accorgimenti che si possono sfruttare per uscire indenni dalla sessione di settembre all’università.

Il primo consiglio è quello di stabilire sempre degli obiettivi che siete in grado di raggiungere. Dovete esser realistici nella sessione autunnale. Non potete pensare di dare dieci esame e studiarvi 300 pagine di libri al giorno con una serie di esami ravvicinati. Insomma, in questi casi, è molto meglio arrivare preparati all’obiettivo o ai pochi obiettivi prefissati. In questo senso, è fondamentale stilare una sensata tabella di marcia, che possa evitare angosce dell’ultimo minuto. Con questo piccolo accorgimento si può anche evitare la solita crisi di panico che puntualmente accompagna tutti questi momenti dell’anno.

Un altro accorgimento molto utile da seguire è quello di fare attività sportiva, visto che dà una mano a migliorare la concentrazione e, al tempo stesso, va a incrementare la diffusione di endorfine, ovvero delle sostanze che favoriscono il raggiungimento di uno stato di benessere. Non solo, dal momento che fare sport consente anche di stancarsi molto più in fretta e, di conseguenza, la sera sarà molto più facile addormentarsi.  

È chiaro che serve anche tanto impegno e qualche sacrificio, specialmente in quei periodi dell’anno in cui si è portati a studiare un po’ di meno, come ad esempio durante la stagione estiva. Ormai avete scelto questa strada e dovete portarla a termine ed è importante cercare di raggiungere tale obiettivo cercare di farlo al meglio delle proprie possibilità.

Bisogna tener conto anche di qualche fallimento: serve avere un piano B sempre pronto per l’occasione. Ad ogni modo, l’attenzione che si dedica allo studio è molto importante. C’è tanta differenza tra studiare perché si è obbligati a farlo e studiare perché si vuole crescere anche a livello culturale come persone. Provate a capire veramente il senso di quello che state aiutando e provate a pensare allo studio e agli argomenti che dovete apprendere come un modo per accrescere il vostro bagaglio culturale.

Commenti

commenti

CONDIVIDI