Maturità 2019, alcune semplici regole per affrontare l’esame

Commissione d’esame maturità 2018

Ormai mancano meno di tre mesi alla maturità 2019: saranno oltre 420 mila gli studenti di quinta superiore che si cimenteranno con il “mitico” esame di Stato. È chiaro che un pizzico di ansia continua ad aumentare, ma è fondamentale non lasciarsi prendere dall’agitazione. È chiaro, però, che la prospettiva di trovarsi di fronte ad un esame del tutto differente rispetto al passato, un po’ spaventa gli studenti.

Maturità 2019, no all’ansia

La prima regola, quindi, per affrontare nel modo migliore la maturità 2019 è quella di non farsi prendere assolutamente dall’ansia. Non ha alcun senso, dal momento che sono ben cinque anni che gli studenti si preparano per tale appuntamento e mancano ancora tre mesi per studiare e approfondire ogni argomento.

Studio di gruppo

La seconda regola è quella legata allo studio di gruppo, che porta ottimi risultati. Leggere e ripassare in gruppo può garantire davvero una preparazione più completa. Tra i “ripassoni” collettivi, le simulazioni delle interrogazioni, oppure anche il semplice fatto di condividere dubbi o domande, è qualcosa che aumenta la conoscenza di ogni studente.

Trovare un metodo di studio adatto

Un altro ottimo consiglio da seguire è quello di capire quale sia il proprio metodo di studio corretto. Un sistema che vada bene per tutti, infatti, non esiste, ma c’è solamente quello più congeniale alle proprie possibilità ed esigenze. Una volta che si è riusciti a scovare il metodo corretto, anche lo studio diventerà più facile.

Il ripasso ad alta voce

Tanti studenti, almeno inizialmente, non si sentono tranquilli nel ripassare a voce alta, eppure è qualcosa che aiuta e non poco, visto che ripassare un argomento a voce alta davanti allo specchio porta a ottimi risultati. Ricordatevi di gestire e verificare sempre di avere la corretta postura e voce: in questo modo, riuscirete a fare passi in avanti anche durante l’esposizione in un’interrogazione.

Non abbandonate le vostre passioni

Durante questo percorso di avvicinamento alla maturità 2019, fate in modo che lo studio e l’esame di stato non diventi il vostro unico pensiero. Non c’è scritto da nessuna parte che dovete lasciare nel dimenticatoio le vostre passioni per concentrarsi tutta la giornata sullo studio. il rischio, altrimenti, è quello di arrivare alla maturità troppo stanco.

Break e “doping”

L’organizzazione dello studio è importante, ma la salute ancora di più. Ecco spiegato il motivo per cui almeno un giorno alla settimana deve essere dedicato alla pausa, magari per fare una gita oppure per uscire e divertirsi con gli amici. Ricordatevi di non abusare con il caffè o con altro per stare sempre svegli di notte, altrimenti la vostra memoria e l’umore ne risentiranno notevolmente.

Commenti

commenti