Linguistica medica, a Torino primo insegnamento universitario in Italia

0
linguistica medica

Nuove professioni lavorative che possano emergere sul mercato sono sempre ben accette. In modo particolare nell’ambito sanitario, in maniera tale da poter introdurre sia competenze che strumenti del tutto innovativi. Ed è un po’ lo scopo del nuovo corso universitario che è stato creato in Italia. A Torino, per la prima volta sul territorio italiano, è stato lanciato un insegnamento universitario dedicato alla linguistica medica e clinica. Si tratta di una disciplina che va ad analizzare la comunicazione nel settore medico e sanitario.

Linguistica medica: nuovo corso attivo all’Università degli Studi di Torino

Il nuovo corso di linguistica medica è stato lanciato presso l’Università degli Studi di Torino. Si tratta di un insegnamento che rientra nella Laurea Magistrale in Scienze linguistiche. Per il momento il corso è stato proposto esclusivamente agli studenti dell’ambito umanistico. L’obiettivo a lungo termine, però, è quello di fare in modo che possa essere disponibile anche ai futuri medici. Le lezioni vengono tenute da parte di Raffaella Scarpa. Si tratta di una docente di linguistica italiana presso l’Università di Torino. Inoltre, lavora anche all’interno del Gruppo di ricerca Remedia – lingua medicina malattia. Si tratta di un’associazione che da diverso tempo indaga sul legame che intercorre tra linguistica e scienza medica.

Cosa si studia

Questo nuovo corso universitario studia gli elementi più importanti della comunicazione medico-sanitaria. E lo fa sfruttando un approccio di tipo testuale. Quindi, verranno analizzati vari aspetti. Ad esempio, il discorso da seguire nel corso della terapia. La comunicazione tra il medico o l’operatore e il paziente. Le modalità con cui devono essere trasmesse le informazioni dai medici ai cittadini o ai pazienti. Dal punto di vista clinico, vengono studiate tutte quelle forme che la lingua è in grado di assumere in pazienti specifici. Come ad esempio in quelli che soffrono di autismo, della sindrome di Alzheimer o di psicosi.

Corso universitario che durerà fino al 7 giugno

Questo nuovo corso universitario è partito lo scorso 24 aprile e terminerà il prossimo 7 giugno. Lo scopo, come è stato sottolineato più volte, è solo uno. Ovvero portare alla creazione di un’inedita figura di professionista linguistico. In questo modo, verranno proposte all’ambiente sanitario nuove competenze e ulteriori strumenti sotto il profilo della linguistica medica e clinica. Chiaramente gli studenti potranno prendere parte anche a dei tirocini prima della laurea. Questi ultimi dureranno circa 150 ore e verranno svolti presso delle apposite strutture sanitarie con cui sono state strette delle convenzioni.

Commenti

commenti

CONDIVIDI