Lettera motivazionale da spedire all’università: ecco alcuni consigli

0
lettera motivazionale

Capita spesso e volentieri di interrogarsi sui passaggi necessari da mettere in atto prima di candidarsi per una determinata borsa di studio oppure per un dottorato di ricerca. Ebbene, in questi casi, tante volte potrebbe esserci l’esigenza di provvedere alla redazione di una lettera motivazionale.

Infatti, non è sufficiente inviare il curriculum per ritenersi soddisfatti, ma serve anche preparare qualcosa che possa far intendere quanto avete intenzione di raggiungere un certo obiettivo, così come chiarire quali siano le reali intenzioni che vi portano a proseguire lo studio di una determinata branca o percorso.

Cerchiamo di approfondire i migliori consigli per sviluppare una lettera motivazionale per l’università. Si tratta di un documento, prima di tutto, che ha la funzione di descrivere e spiegare tutte quelle ragioni che portano il candidato ad interessarsi ad uno specifico percorso che può essere formativo oppure da svolgere in ambito lavorativo.

Le informazioni che si trovano sulla lettera motivazionale rappresentano una sorta di biglietto da visita in riferimento alle proprie abilità, così come alle capacità e a quelle che sono le aspirazioni di un candidato. All’interno di un percorso universitario, la lettera motivazionale può rappresentare anche le qualità, così come i punti di forza di un certo candidato, magari dopo aver portato a termine già alcuni tirocini oppure stage.

Ci sono una serie di suggerimenti che possono tornare decisamente utili per realizzare una lettera motivazionale decisamente efficace, ad esempio per candidarsi per una borsa di studio. In realtà, si tratta di uno strumento che può tornare estremamente utile anche in riferimento all’ammissione di uno specifico master, così come alla richiesta di svolgere una tesi di laurea.

Il primo passo, e probabilmente anche uno dei più importanti, è indubbiamente quello di riuscire a trasmettere tutta la propria determinazione. È fondamentale, quindi, cercare in ogni modo, ma soprattutto condensando il proprio pensiero in poche righe, di spiegare le ragioni per cui il mittente dovrebbe prenderti in considerazione. È fondamentale essere originali, ma senza eccedere, portando semplicemente curiosità in chi leggerà tale lettera motivazionale.

Un altro consiglio che può tornare decisamente utile è sicuramente quello di spiegare i propri obiettivi sia in ambito formativo che dal punto di vista professionale. Fare riferimento a qualcosa che riguarda il futuro è, senza ombra di dubbio, un aspetto che trasmette un certo senso di sicurezza, ma anche di ambizione. È bene dimostrare di avere sempre le idee chiare ed essere in grado di raccontare qualcosa anche sul proprio futuro.

Commenti

commenti