Lauree, ecco quali sono quelle migliori per trovare lavoro

0
tesi di laurea

Se si parla di lauree, è importante cercare di comprendere meglio quali siano quelle più adatte per avere qualche possibilità nel mondo del lavoro. Sono tanti gli studenti universitari che stanno provando a capire quale sia il corso in cui specializzarsi per aumentare le probabilità di trovare un posto di lavoro una volta terminato il percorso universitario.

Ebbene, un recente studio, che è stato avviato da parte dell’Istituto di ricerca FastFuture, commissionato da parte del governo del Regno Unito, che ha trovato le 30 nuove professioni che potrebbero andare per la maggiore entro il 2030.

Il fatto che la popolazione continuerà ad invecchiare sempre di più e porterà necessariamente ad un incremento nella richiesta non solo di infermieri, ma anche di operatori in campo sanitario e di badanti. Stesso discorso per le richieste di manager e di consulenti legati alla terza età. Da mettere in evidenza come ci saranno sempre più opportunità di lavoro anche per i fisioterapisti, in modo particolare per tutti quelli che hanno una specializzazione in nuovissimi trattamenti alternativi.

In futuro emergerà sicuramente una necessità in ambito medico, legata allo sviluppo e all’evoluzione della tecnologia. Quindi, saranno sempre più richieste anche figure come il chirurgo specializzato nella riproduzione in laboratorio sia di tessuti che di varie membra. Sarà fondamentale avere a disposizione delle figure mediche che saranno come gestire e padroneggiare le più moderne e avanzate stampanti 3D per la ricostruzione del corpo umano. Stesso discorso per quanto riguarda tutti quei medici che hanno esperienza nella realizzazione e sviluppo di microimpianti di controllo della salute oppure di automedicazione delle persone che sono malate. È altrettanto chiaro come salirà la richiesta di venditori specializzati in tale campo e di figure che sappiano come riparare le varie parti meccanizzate del corpo.

L’invecchiamento della popolazione è un trend da seguire sempre di più: in tal senso, la previsione è quella che crescerà il quantitativo di chirurghi della memoria, per fare in modo di incrementare le capacità cognitive in tal senso di ognuno di noi e si tratta di un discorso che torna certamente utile anche nell’ambito della riabilitazione.

Il campo della medicina sta attraversando una vera e propria rivoluzione per via delle nanotecnologie: anche in tal senso ci sarà bisogno di poter contare su un numero sempre più alto di specialisti. Filosofi e specialisti in etica? Anche loro saranno importanti, soprattutto per occuparsi di dirimere tutte le varie questioni scientifiche e dare una mano alla società ad affrontare questo cambiamento a livello tecnologico e sociale.

Commenti

commenti

CONDIVIDI