Lauree abilitanti, ecco tutte le principali novità

0
corsi di laurea

Nel corso degli ultimi mesi si sta parlando con sempre maggiore frequenza di lauree abilitanti. Ebbene, in realtà si può considerare come una questione davvero molto delicata, visto che è al centro di un gran numero di discussioni.

La pandemia da Coronavirus ha messo in evidenza quanto i vari percorsi universitari che non sono automaticamente abilitanti siano limitanti. Nello specifico, quelli che fanno parte dell’ambito medico e sanitario.

Ed ecco, quindi, che le cose dovrebbero cambiare notevolmente, dato che sono in arrivo delle notizie particolarmente positive. Infatti, il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, ha comunicato in via ufficiale come, per fronteggiare tutte le criticità urgenti di questo drammatico periodo, c’è l’intenzione del Governo di svelare un nuovo disegno di legge, con uno scopo ben preciso in mente, ovvero quello di concedere l’abilitazione dei titoli accademici all’interno del settore sanitario. Si tratta di una di quelle di novità che non possono certamente passare inosservate e siamo sicuri che le dichiarazioni del Ministro Manfredi faranno molto discutere, dividendo come al solito l’opinione pubblica. L’obiettivo finale, però, dovrebbe essere quello di attuare una riforma a tutti gli effetti del sistema universitario in Italia.

Il fatto di rendere più moderni i percorsi di laurea, facendo in modo che diventino abilitanti, è un primo step verso un periodo in cui, finalmente, l’accesso dei giovani laureati al mercato del lavoro sarà finalmente più rapido e anche molto più diretto rispetto a quello che avviene attualmente.

Quindi, il progetto messo in piedi da parte del ministro Manfredi non comporterà alcun tipo di eliminazione dell’Esame di Stato, visto che quest’ultimo è previsto, tra l’altro, dalla stessa Costituzione, ma solamente l’integrazione dell’esame stesso direttamente all’interno del titolo di studio.

Cosa vuol dire una laurea abilitante? In poche parole, quindi, vuol dire che l’esame di laurea può trasformarsi anche in vero e proprio esame di Stato. Un tirocinio professionale obbligatorio che fa già parte di buona parte dei corsi di studio universitari, potrebbe trasformarsi anche in abilitazione diretta.

È abbastanza facile intuire come gli studenti saranno oggetto di valutazione anche in relazione al tirocinio professionale, che si è svolto durante il percorso di studi. Dal momento che l’accesso alle varie professioni viene gestito, in base alla corrispondente normativa, da parte di organi professionali, tramite i quali la richiesta sarà quella che, a ogni Esame di Stato, debba prevedersi anche la presenza di una serie di rappresentanti degli ordini professionali.  

Commenti

commenti

CONDIVIDI