Imparare le tabelline, progetto Riconnnessioni e altre tecniche divertenti

imparare le tabelline

La scuola del futuro avrà come obiettivo quello di preparare molto meglio rispetto a quanto si fa al giorno d’oggi i giovani al mondo del lavoro.  Certo, in un mercato come quello del lavoro in cui tutto è in continua evoluzione, non è un’impresa facile, ma poter apprendere competenze e altri aspetti durante il percorso scolastico piuttosto che, come accade ora, solo una volta che si inizia a lavorare, è un bel vantaggio.

Imparare le tabelline, una scuola di Torino lo fa così…

In quel di Torino, una scuola primaria, l’istituto Pestalozzi, ha deciso di costruire l’insegnamento del futuro. In sostanza, i bambini vengono preparati a quelli che saranno i lavori che caratterizzeranno i prossimi decenni. Non è questione, però, solamente di essere pronti per sbarcare nel mondo del lavoro, ma anche più semplicemente di riuscire ad adattarsi ai continui cambiamenti di questa epoca.

Il coding

Ebbene, nella scuola primaria Pestalozzi, la prof di matematica Antonella Giordano ha deciso di far partire un insegnamento del coding ai suoi studenti. Non una scelta casuale, dal momento che lei stessa è stata cresciuta e formata con la nuova didattica digitale, sfruttando il progetto Riconnessioni.

Il progetto Riconnessioni

Il progetto Riconnessioni è stato lanciato ed è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo e, nel capoluogo piemontese, ha coinvolto qualcosa come oltre 100 mila studenti, ma anche ben più di duemila tra docenti e dirigenti di istituti scolastici, così come ha “investito” più di 300 scuole.

Le tabelline canterine

Per imparare le tabelline, però, ci sono tanti altri sistemi che possono tornare utile, come quello delle tabelline canterine. Si tratta di un metodo che sfrutta la musica per far diventare l’attività didattica molto più coinvolgente e divertente rispetto al solito. Il potere del ritmo può essere incredibilmente utile per trasmettere l’insegnamento delle tabelline ai bambini.

Le app sui device mobili

Un altro metodo per imparare le tabelline è quello di usare una delle varie applicazioni che sono state sviluppate a tale scopo. Al giorno d’oggi, è sufficiente una decina di minuti davanti all’app per allenarsi con le tabelline: molto meglio che lasciare i bambini di fronte allo smartphone senza che apprendano nulla.

Cruci-lab con le tabelline

Un’altra ottima strategia da seguire è indubbiamente quella di indovinare il numero usando il cruci-lab. Si tratta di un banalissimo cruciverba che, però, può essere davvero un’ottima soluzione per facilitare l’apprendimento delle tabelline. Un metodo simpatico in cui, al posto delle parole vengono inseriti i numeri, frutto di una moltiplicazione.

Commenti

commenti