Esame di terza media 2020, ecco come funzionerà la tesina

0
Esami di terza media



L’esame di terza media ormai è alle porte, ma con tutto quello che è capitato il rischio che si corre è quello di fare molta confusione su come si svolgerà. Il ministero dell’Istruzione ha comunicato come l’esame di terza media 2020 sarà oggetto di corpose modifiche. Quindi, mancheranno le solite 3 prove scritte, ma ci sarà in ogni caso un colloquio orale, che comprenderà anche la presentazione di una tesina.

La presentazione della tesina si dovrà tenere prima che i vari docenti delle classi finiscano nel consiglio per lo scrutinio che porterà al voto finale. Nell’ordinanza è stato proprio riportato come l’esame di terza media 2020 dovrà portare, in sede di valutazione finale, i docenti a considerare anche l’elaborato che è stato sviluppato da parte degli studenti.

Sempre stando a quanto è stato riportato nell’ordinanza diffusa dal Ministero dell’Istruzione, l’argomento che sarà oggetto della tesina dovrà essere discusso insieme ai docenti, visto che sarà poi compito del consiglio di classe stabilire per ciascun alunno la sua tesina.

L’argomento oggetto della tesina, quindi, si dovrà selezionare in relazione alle caratteristiche personali, così come al grado di competenza che è stato raggiunto da parte dell’alunno. Inoltre, deve permettere l’uso di tutta una serie di abilità e conoscenze che sono state acquisite non solo all’interno delle mura scolastiche, ma pure grazie ad altre esperienze e nelle varie situazioni di vita personale.

Quindi, l’elaborato in questione dovrà per forza di cose essere oggetto di diversi collegamenti tra le materie. In tal senso, il bambino dovrà essere in grado di incrociare le conoscenze apprese sui banchi di scuola con quelle personali.

La tesina deve corrispondere ad un contenuto originale, che deve necessariamente avere una certa coerenza con l’argomento che è stato stabilito da parte del consiglio di classe. Questo prodotto si potrà ottenere come testo scritto, ma potrà essere rappresentato anche attraverso una presentazione multimediale, una mappa o un gruppo di mappe concettuali, così come un video e così via.

Insomma, è bene sottolineare come l’alunno che debba sostenere l’esame di terza media 2020 abbia veramente tante opzioni a sua disposizione. È importante che la tesina venga consegnata con un certo anticipo, prima almeno di doverla presentare a voce davanti ai docenti, in modo tale che questi ultimi abbiano tutto il tempo di poterla controllare. In seguito alla consegna della tesina, ecco che ci sarà da affrontare il colloquio orale che riguarderà proprio la tesina: quindi, i docenti potranno fare domande sulle materie e gli argomenti coinvolti nell’elaborato.



Commenti

commenti