Debito scolastico: e se va male? Ecco cosa può succedere

0
debiti scolastici

Diciamo la verità: una delle paure di tantissimi studenti, con l’arrivo del mese di settembre, è certamente quella di non superare il debito scolastico. A parte il fastidio di dover lasciarsi alle spalle la stagione estiva e di riprendere i normali ritmi della quotidianità con tanto di sveglia presto al mattino per andare a scuola, sono i debiti scolastici che fanno davvero paura.

Paura di non superare il debito scolastico? Ecco cosa succede in caso di esito negativo…

Ed ecco, quindi, che la domanda principale è sempre la solita: “E se non dovessi passare il debito, cosa potrebbe succedere?”. Quei giudizi che sono rimasti in sospeso come una spada di Damocle per l’intera stagione estiva: adesso è arrivato finalmente il momento di togliersi il pensiero di dosso e di affrontare le proprie paure.

È chiaro che il pensiero ad un esito negativo del compito in questione c’è sempre. Se la prova dovesse veramente andare male o, comunque, non secondo quanto sperato? Ci sono altre possibilità oppure veramente si è perso l’anno? Cerchiamo di capire meglio tutta questa situazione.

Il Miur ha pubblicato sul proprio portale una rapida guida che serve anche a districarsi in questi casi. Ebbene, stando a quanto viene riportato nel punto 11, lo studente che non riesce ad ottenere quantomeno la sufficienza in uno o più debiti scolastici, non viene bocciato in via del tutto automatica. Infatti, il suo passaggio all’anno successivo finisce nelle mani del consiglio di classe, che dovrà considerare un gran numero di fattori: tra gli altri, sicuramente il voto, così come il giudizio totale riguardante lo studente.

Mantenere calma e speranza di farcela

Quindi, una delle cose migliori da fare è certamente quella di non farvi travolgere dalla disperazione. Può capitare certamente di studiare per tanti giorni e poi di ritrovarsi all’esame senza sapere nulla. Però, la speranza di passare comunque l’anno bisogna conservarla. Provate ad immaginare che nel compito di recupero di matematica svolgiate in maniera corretta l’esercizio, ma il risultato è sbagliato per colpa di un errore di calcolo, allora ci sono elevate probabilità che tale errore passi in sordina.

La cosa migliore da fare, quindi, è quella di fare un bel respiro e affrontare questa fase della vostra vita scolastica cercando di mantenere la massima calma possibile. Cercate di dimostrare ai vostri professori di esservi impegnati duramente nel corso dei mesi estivi nello studio e fate capire loro di essere notevolmente migliorati rispetto al secondo semestre e a quei risultati negativi che hanno portato al debito.

Commenti

commenti