Crisi economica, così mette in difficoltà gli studenti fuori sede

0
Crisi economica fuori sede

I dati che sono stati diffusi da parte di Almalaurea non fanno altro che far emergere una preoccupazione che non si era mai sopita. Ovvero che la mobilità studentesca abbia accusato un trend fortemente negativo nel corso degli ultimi anni. Nel 2011 più del 50% dei laureati è riuscito a raggiungere la laurea in una sede universitaria che si trova all’interno della provincia di residenza.

Crisi economica, razzia nelle tasche dei contribuenti italiani

Secondo tali statistiche, tale dato ha subito un rialzo del 3% rispetto al 2004. Tra i principali fattori che hanno favorito tale situazione troviamo indubbiamente la crisi economica che, nel corso degli ultimi anni, ha letteralmente fatto razzia nelle tasche dei contribuenti italiani e, di conseguenza, è diventato molto più complicato supportare gli studi fuori sede dei figli.

Esistono delle alternative?

A questo punto, la domanda che viene da farsi è quella se esistono delle alternative per ovviare a tale situazione. Insomma, è possibile frequentare un ateneo di alto livello, senza però potersi permettere una vita da fuori sede?

La risposta è positiva

Insomma, esistono veramente delle soluzioni per poter comunque frequentare l’università da fuori sede? Per chi non si può permettere trasferimenti, affitti e spese varie, la principale alternativa è rappresentata dall’università telematica. Si tratta di una validissima opzione “B”, che sta raggiungendo un livello di diffusione sempre maggiore.

Formarsi online

La formazione online, compresa la frequentazione dell’università, sta quasi diventando una tendenza ormai tra i giovani, non solamente all’interno dei nostri confini, ma anche all’estero. Esistono, infatti, tutta una serie di atenei, come ad esempio eCampus, che sono in grado di garantire un titolo di studio assolutamente valido a tutti gli effetti nel mondo del lavoro.

La soluzione di eCampus

eCampus si caratterizza per essere un ateneo sul web a fruizione pubblica, ma ovviamente non è statale. Quello che bisogna mettere in evidenza è che eCampus rilascia i medesimi titoli di studio delle università classiche. Quindi, non ci vuole poi molto a capire come le principali differenze con gli atenei tradizionali siano rappresentate esclusivamente dal metodo di insegnamento.

Il modello didattico di eCampus

Il modello didattico che caratterizza eCampus, infatti, è legato in modo indissolubile alla flessibilità. Infatti, c’è la possibilità di studiare praticamente dovunque e quando si vuole: l’importante è avere a disposizione un pc e, ovviamente, una connessione a internet. La sede principale di questo ateneo online è a Novedrate, vicino a Milano, ma ci sono sedi che sono dislocate un po’ in tutta Italia, in cui poter sostenere gli esami.

Commenti

commenti

CONDIVIDI