Compiti per le vacanze, ecco come finirli in tempo prima dell’inizio della scuola

0
compiti vacanze

Uno dei principali crucci della stagione estiva per tanti studenti che frequentano le scuole medie piuttosto che le superiori è indubbiamente rappresentato dai compiti per le vacanze. Un vero e proprio peso da farsi scivolare dalle spalle il prima possibile.

Compiti per le vacanze, i vari metodi

Non è semplice capire come approcciarsi ai compiti per le vacanze, ma esistono diversi metodi da seguire. Le vacanze di agosto rappresentano l’ultimo momento di svago prima di riprendere la solita routine quotidiana e tornare a scuola. Programmare lo svolgimento dei compiti per le vacanze è meglio piuttosto che ritrovarsi a dover far tutto gli ultimi giorni prima del rientro sui banchi di scuola.

Tabella di marcia

Ecco spiegato il motivo per cui approntare una tabella di marcia relativa ai compiti delle vacanze potrebbe essere un’ottima soluzione per spalmarli lungo tutto il mese di agosto. Una programmazione che sostanzialmente offre la possibilità di scaricare il peso dei compiti lungo tutto l’estate, in modo tale da non sentirli nemmeno.

Il segreto

Il segreto per fare i compiti delle vacanze è, quindi, quello di farne una quantità ridotta ogni giorno, evitando di pensare che in vacanza non bisogna applicarsi nemmeno per un’ora. La calma deve essere la vostra consigliera, dal momento che di tempo a disposizione effettivamente ce n’è una valanga.

L’unico sistema utile

Uno studio estivo efficace è quello che viene impostato tramite una tabella di marcia. Si tratta dell’unico sistema anche per controbattere ai professori che, spesso e volentieri, non fanno altro che esagerare con i compiti delle vacanze. Insomma, spalmare i vari compiti su tre mesi è molto meno pesante che doverli fare tutti in una volta poco prima dell’inizio della scuola.

Scegliere dei giorni specifici

Nel caso in cui non abbiate la minima voglia di mettervi a studiare ogni giorno, potete sempre scegliere due o tre giorni a settimana in cui dedicare qualche ora allo studio estivo. Una volta stilata una tabella di marcia è piuttosto chiaro come rispettarla sia l’aspetto fondamentale. In questo caso occorre avere un minimo di senso di responsabilità.

Gestire il tempo

Un altro aspetto molto importante è quello di riuscire a capire alla perfezione come poter gestire il tempo che si ha a disposizione. Ad esempio, quando le temperature salgono in maniera eccessiva e l’afa si impossessa di tutta la casa, probabilmente non è il momento giusto per mettersi sui libri, anche in virtù del fatto che la concentrazione ne verrebbe meno.

Commenti

commenti

CONDIVIDI