Borsa di studio 100 e lode, ecco come raggiungere il premio del MI

0
Studenti universitari

Anche se l’esame di maturità 2020 per colpa dell’emergenza sanitaria attualmente in atto è stato oggetto di un gran numero di modifiche per via dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Coronavirus, il Mistero dell’Istruzione ha scelto comunque di conservare l’istituto legato alla borsa di studio 100 e lode e garantire agli studenti più gravi la migliore gratificazione.

Come succede ogni anno, il Ministero dell’Istruzione ha confermato come i docenti abbiano la possibilità, in fase di valutazione finale, di inserire anche la lode insieme al 100. Non si tratta solo di una soddisfazione dal punto di vista personale, dato che tutto questo comporta anche un riconoscimento sotto il profilo economico.

Il bonus borsa di studio 100 e lode prevede il rispetto di uno specifico requisito. È semplice da intuire, ovvero raggiungere il massimo del punteggio con lode e, di conseguenza, si potrà mettere le mani sulla certificazione di eccellenza. Il bonus in denaro dovrà essere garantito a tali studenti meritevoli da parte delle singole scuole.

Attenzione, però, dal momento che l’accredito di tale premio non avviene affatto in via del tutto automatica e, di conseguenza, c’è la necessità che lo studente debba recarsi alla segreteria della propria scuola e poi fare una richiesta esplicita in tal senso. In caso contrario, anche tutti coloro che hanno tutti i requisiti in regola per poterne fruire, non lo riceveranno.

A partire dal 2007, l’anno in cui è stato per la prima volta stabilito questo premio in denaro per tutti quegli studenti che riuscivano a raggiungere il 100 e lode, l’importo iniziale di 1000 euro è stata drasticamente abbassato con il passare del tempo, fino ad arrivare ai 300 euro stabiliti come premio nella maturità 2019.

Chiaramente, ci si chiede quali possano essere le ragioni di un tale calo: il motivo deriva dal fatto che ci sono più studenti che si diplomano con il 100 e lode e hanno tutti i requisiti in regola e, di conseguenza, visto che il fondo garantito dal Ministero dell’Istruzione è sempre lo stesso, evidentemente è questa la ragione da ricercare.

Al momento, però, per quanto riguarda la maturità 2020 non è stata ancora scelta una cifra ben precisa, dal momento che, anche in questo caso, sarà necessario stabilire un importo che deve essere proporzionato rispetto al quantitativo di eccellenze. Di conseguenza, la somma che riceveranno non è stata ancora stabilita, ma verrà decisa ovviamente una volta terminati tutti gli esami, tramite uno specifico decreto. Lo stesso discorso vale ovviamente per il 2021.

Commenti

commenti

CONDIVIDI